Enter your keyword

Il Bolognese

Il Bolognese

Il Bolognese

Il cane bolognese ha un’indole dolce ma diffidente, è uno dei 16 cani di origini italiane riconosciuti dall’ENCI (Ente Nazionale della Cinofilia Italiana). La caratteristica principale di questo cane è il suo aspetto tenero e il pelo candido. Nel corso dei secoli le sue caratteristiche estetiche piacquero molto anche agli artisti, lo troviamo infatti raffigurato in un’opera di Peter Brueggel, in numerosi quadri di Tiziano, Goya, Watteau, Dürer e Abraham Bosse.

LE ORIGINI DEL CANE BOLOGNESE

Il cane Bolognese, che è una delle razze italiane più antiche, già nel 500 a.C. attraversava il mar Mediterraneo a bordo delle navi in compagnia dei propri padroni. Era il cane prediletto delle matrone romane, grazie alle sue dimensioni ridotte e al suo colore bianco. Si legge la passione da parte dei romani nei confronti di questi cani nei numerosi scritti di Cicerone, Plinio il vecchio e di Strabone. A Bologna, ma anche nella città francese di Boulogne, questa razza ha iniziato a diffondersi intorno al 1200, non tanto tra il popolo quanto nelle corti, in particolar modo tra i nobili, accomodandosi nei loro salotti dove sfoggiava tutta la sua innata eleganza. Anche nei secoli successivi questa razza rimase tra le preferite degli aristocratici. Giunto fino alla corte del Re Sole, nel 1700 il cane bolognese conquistò anche il cuore freddo della Russia, dove tutt’ora è ben considerato ed apprezzato. Questa razza è arrivata fino ai nostri giorni grazie al talento, alla pazienza e alla devozione di alcuni allevatori italiani che dopo la Seconda Guerra Mondiale hanno fatto in modo che non si estinguesse.

L’ASPETTO DEL CANE BOLOGNESE

Nel cane bolognese il pelo e il muso sono le caratteristiche che risaltano maggiormente e che lo rendono unico, riconoscibile e irresistibile. È molto apprezzato il suo aspetto, candido e leggermente ricciuto, molto simile al Bichon Frisé. A distinguere queste due razze, entrambe della famiglia dei Bichon, è il pelo: il nostro cane bolognese ha delle punte quasi a fiammella. La taglia è piccola o media, al garrese i maschi misurano 27-30 cm, le femmine 25-28 cm, e la sua conformazione è tipicamente da “cobby” vale a dire brevilinea, di solito con il tronco compatto e il torace arrotondato. Le zampe sono particolarmente delicate, è infatti molto importante fare attenzione a possibili lussazioni. Mentre il punto forte di questo cane è l’udito: molto sviluppato ed ottimo per la guardia in casa. Il pelo è rigorosamente bianco, anche la più piccola e sfumata macchiolina è vietata dallo standard della razza. Inoltre, il manto deve essere lungo, molto fitto, ben sollevato, increspato uniformemente su tutto il corpo, tranne che sul muso dove è più corto. Il sottopelo è molto morbido, per quanto riguarda il resto, invece, è più duro al tatto e non mostra mai frange.

IL CARATTERE DEL BOLOGNESE

È un cane docile, molto intelligente e affettuoso. La sua indole e la sua piccola taglia lo rendono adatto a vivere in famiglia e in appartamento. Non è assolutamente un cane da divano, infatti, pur essendo piccolo, si mostra allegro, vivace e molto attivo. E’ un cane da compagnia soprattutto per gli anziani, che lo scelgono per le dimensioni ridotte e per la sua docilità. È adatto anche per i bambini con cui ama giocare e correre. Se si decide di condividere la propria casa con un cane bolognese è consigliabile educarlo bene e subito alle attività quotidiane, come il camminare al guinzaglio e rispettare i tempi e gli spazi della famiglia. È una razza relativamente semplice da addestrare, grazie alla sua intelligenza e al desiderio di compiacere il padrone. Solitamente ci tiene ad apparire come un alunno brillante, ma attenzione, perché il cane bolognese è anche molto furbo, in quanto osserva i punti deboli della persona che lo addestra per poi disobbedire. È un cane che può rivelarsi viziato e nevrotico, questo avviene però se non viene educato bene fin da cucciolo.

LA SALUTE E LA CURA DEL CANE BOLOGNESE

Il Bolognese è un cane che soffre molto il freddo, si sconsiglia infatti di lasciarlo dormire all’aperto, per non compromettere la sua salute. Il suo pelo deve essere curato e spazzolato quotidianamente per evitare nodi e per mantenerlo lucente e folto. Nei mesi più freddi è sempre consigliabile coprire il vostro cane bolognese con indumenti appositamente studiati e realizzati per tenerlo al caldo: cappottini, maglioncini in pura lana e felpe per proteggere il suo pelo e affrontare le passeggiate invernali senza problemi.