Enter your keyword

Il bulldog inglese

Il bulldog inglese

Il bulldog inglese

Il Bulldog inglese è un cane di tipo molossoide, di media statura, ma estremamente robusto. Questa caratteristica lo rende un cane molto particolare: con un aspetto apparentemente non attraente, ma simpatico e buffo. Ha un’indole pigra e durante le sue giornate ama oziare sul divano, abbandonandosi a lunghe dormite. Il Bulldog inglese è un cane simbolo, una sorta di mascotte, dell’intera cultura britannica: un’icona nazionale che vuole simboleggiare la determinazione e la grinta. Addirittura durante la Seconda Guerra Mondiale, questo cane fu paragonato al Primo Ministro Winston Churchill per la determinazione con cui portò avanti la sfida contro la Germania nazista.

Le origini del bulldog inglese

Il cane Bulldog inglese nano è una razza nata in Gran Bretagna. È un diretto discendente del mastino asiatico e nel passato era un cane da combattimento, spesso utilizzato per dare spettacolo durante la lotta con animali feroci o con i gladiatori. Proprio da queste particolari origini, deriva il suo nome, che significa letteralmente Toro-cane: un cane massiccio e robusto che proprio per la sua prestanza fisica era considerato un valido e tenace combattente.

Questo suo impiego è piuttosto recente, addirittura fino al diciottesimo secolo è stato utilizzato nelle lotte contro i tori all’interno di stadi e arene, soprattutto in Inghilterra.

L’aspetto del bulldog inglese

Immagine bulldog inglese nano con cappottino - Abbigliamento lusso per cani di piccola taglia

Bulldog inglese con cappottino Nina Wears Nina

Si tratta di un cane di taglia media, può arrivare ad un’altezza di circa 40 cm e ad un peso di 25 kg. Il suo aspetto è caratterizzato da una testa piuttosto grande e il muso schiacciato, dotato di un tartufo (il naso) largo e nero. Come tutti i cani molossoidi, anche il Bulldog inglese nan ha delle mascelle ampie, quadrate e molto forti, con denti larghi che, quando la bocca è chiusa, non sono visibili.
Rispetto ad altre razze di cani, i suoi occhi sono più bassi rispetto al cranio e sono ben distanziati, di forma rotonda e scuri. Il collo è robusto, le orecchie sottili che si ripiegano verso l’interno. Il corpo è massiccio e compatto. La coda è bassa, dritta nella prima parte e tendente alla curva in giù. Il pelo è corto, liscio, molto fitto ed è prevalentemente monocolore.

 Il carattere del bulldog inglese

A dispetto delle apparenze, dovute al suo aspetto massiccio che può sembrare minaccioso, e nonostante le sue origini da combattente, in realtà il Bulldog inglese nano ha un carattere molto docile. È amante del contatto fisico con i membri del suo nucleo familiare ed è sempre alla ricerca di attenzioni da parte del padrone. Ha un’indole intelligente e mansueta. Per questo motivo è piuttosto semplice da educare e addestrare. È un cane che ha bisogno di essere costantemente stimolato all’attività fisica, sia per questioni educative che fisiche. Ad una corsa con il suo padrone preferisce sempre dormire sul divano, poiché è un cane estremamente pigro. È il cane ideale per i bambini, poiché incredibilmente mansueto e docile. Con gli altri cani di norma non ha problemi, anche se questo aspetto del carattere varia a secondo del singolo individuo e dalla sua natura dominante. Essendo un pigro di natura, molto probabilmente va d’accordo con gli altri cani proprio perché dosa le proprie energie e solitamente sembra indifferente alle provocazioni dei suoi simili.

Nonostante le sue origini piuttosto turbolente, oggi il Bulldog inglese nano è considerato un cane da compagnia, molto adatto a vivere anche in piccoli spazi e appartamenti, purché sia sempre a contatto con la sua famiglia.

La cura del bulldog inglese

L’età media del Bulldog inglese nano, secondo un sondaggio del 2004 effettuato in Inghilterra, è di soli 6 anni. Il sondaggio ha evidenziato che la maggior parte dei cani di questa razza non supera i 6 anni di età a causa di patologie cardiache. Gli esemplari di questa razza che muoiono naturalmente di vecchiaia non superano comunque gli 11 anni di età. Il Bulldog inglese è indubbiamente un cane molto delicato, che necessita di cure e attenzioni fin da quando è cucciolo. Il motivo di questa salute cagionevole è il fatto che la razza soffre di alcune patologie congenite, tra cui:

  • Problemi cardiovascolari;
  • La displasia dell’anca;
  • La lussazione della rotula;
  • La formazione di piccole cisti tra i cuscinetti delle zampe, spesso dovute a problemi di sovrappeso del cane. Per questo motivo è molto importante stimolarlo all’esercizio fisico con passeggiate e corse, proprio perché la sua indole è pigra e questo tende nel tempo a farlo ingrassare, con eventuali serie conseguenze fisiche;
  • Problemi respiratori;
  • Problemi agli occhi, come la sporgenza della palpebra interna e allergie;
  • Infezioni e piaghe tra le pieghe della pelle, soprattutto sul volto. Un problema che può essere facilmente evitato prendendo la buona abitudine di pulire quotidianamente la sua pelle.

Inoltre, il parto della femmina di questa razza è spesso difficile. La maggior parte dei cuccioli nasce con parto cesareo per un problema di dimensioni della testa, che in un parto naturale potrebbe restare incastrata nel canale del parto, causando inevitabili complicazioni sia per il cucciolo che per la mamma.

Immagine bulldog inglese con cappottino - Abbigliamento lusso per cani di piccola taglia

Bulldog inglese con cappottino Nina Wears Nina

Il Bulldog inglese nano richiede attenzioni sia nei mesi estivi, momento in cui spesso aumenta la difficoltà di respirare, che nei mesi invernali. In particolare, durante l’inverno il pelo corto lo rende piuttosto freddoloso.

Inoltre, la sua indole poco attiva nel movimento fisico lo spinge a trascorrere gran parte della giornata al caldo del clima domestico, nel momento in cui esce per la consueta passeggiata, il cambio di temperatura (dal tepore casalingo al freddo invernale) può compromettere la sua salute.

Per questo motivo è sempre bene coprire il vostro Bulldog inglese con cappotti, felpe, maglioncini studiati e realizzati appositamente per la sua struttura robusta.